I manuali del recupero dei centri storici della sardegna

I Manuali del Recupero nascono nel quadro delle iniziative della Regione Sardegna e del suo Assessorato all’Urbanistica dirette a fornire strumenti sempre più approfonditi nella fase attuativa della pianificazione paesaggistica regionale.
I Manuali sono progettati per supportare gli Enti Locali nel passaggio ad una gestione “di qualità” degli interventi sul patrimonio edilizio storico, in termini di manutenzione, restauro e riqualificazione. I Manuali sono articolati in prima istanza secondo grandi aree geografiche caratterizzate da culture costruttive omogenee. Ciascuno di essi comprende un inquadramento del sistema insediativo, il profilo delle culture abitative e dei tipi edilizi, gli elementi di fabbrica ed i caratteri costruttivi, il degrado e il recupero, schede sulle buone pratiche di intervento.
I Manuali sono dunque ispirati ad una filosofia di affiancamento e servizio, che presuppone che ciascun Comune li utilizzi per costruire i necessari approfondimenti e sviluppi in sede locale, in ragione delle specificità dei caratteri spaziali e costruttivi del proprio patrimonio edilizio e urbano storico.

Ancora ampiamente utilizzati, questi manuali sono disponibili gratuitamente.

 

The Recovery Manuals were created within the framework of the initiatives of the Sardinia Region and its Urban Planning Department aimed at providing increasingly in-depth tools in the implementation phase of regional landscape planning. The Manuals are designed to support Local Authorities in the transition to a “quality” management of interventions on the historical building heritage, in terms of maintenance, restoration and redevelopment. The Manuals are organized in the first instance according to large geographical areas characterized by homogeneous construction cultures. Each of them includes a framework of the settlement system, the profile of the housing cultures and building types, the factory elements and the constructive characters, the degradation and the recovery, cards on good intervention practices. The Manuals are therefore inspired by a philosophy of coaching and service, which presupposes that each Municipality uses them to build the necessary in-depth studies and developments locally, due to the specificity of the spatial and constructive characteristics of its historical building and urban heritage.

Still widely used, these manuals are freely available.

 

SANNA, Antonello, ATZENI, Carlo, 2009. I Manuali del recupero dei centri storici della Sardegna: Volume 1, Architettura in terra cruda dei Campidani, del Cixerri e del Sarrabus [online]. Rome : ITACA. 352 p. Available in : < https://core.ac.uk/download/pdf/35315259.pdf >. ISBN 978-88-496-2441-0.
 
l Manuale del Recupero dei Centri Storici della Sardegna. La Terra cruda è a cura di:
Antonello Sanna (coordinamento scientifico)
Carlo Atzeni (coordinamento tecnico).

I testi sono di Antonello Sanna (capitoli 1, 3, 4), Carlo Atzeni (capitolo 2, 3 – paragrafi 7, 8), con una presentazione di Stefano F. Musso.
 
 
 
 
ACHENZA, Maddalena, SANNA, Ulrico, 2009. I Manuali del recupero dei centri storici della Sardegna: Volume 2, Il manuale tematico della terre cruda [online]. Rome : ITACA. 126 p. Available in : < http://www.sardegnadigitallibrary.it/mmt/fullsize/2009022319494200003.pdf >. ISBN 978-88-496-2471-7.
 
Il Manuale tematico dulla Terra cruda è a cura di:
Maddalena Achenza
Ulrico Sanna.

I testi sono di Ulrico Sanna e Cirillo Atzeni (capitolo 1) Maddalena Achenza (capitolo 2, 4) Silvia Mocci (capitolo 3).

You may also like...

Search OpenEdition Search

You will be redirected to OpenEdition Search